Crème caramel

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Crème caramel: proprio nulla di nuovo sotto il cielo! Ma nel mio sito non poteva mancare di certo uno dei dessert più famosi e semplici al mondo.
La adoro, senza riserve, lasciando momentaneamente da parte i complessi e sofisticati dolci che mi diverto fare durante tutto il resto dell’anno. E certo, perché anche se nei ristoranti e pizzerie si trova sempre, io la colloco più nei mesi estivi, per la semplicità e velocità di preparazione e per la conservazione in frigorifero, rendendola così un fresco dessert da tirare fuori quando ci sono ospiti inattesi o quando fa troppo caldo per mettersi ai fornelli.
Di origine portoghese è composto solo da uova, zucchero e latte; l’aroma è a piacere, che può essere la vaniglia, il limone, la cannella, il pistacchio, persino il cioccolato si può inserire per dare importanza a un dolce assai semplice.
La caratteristica della Crème caramel è appunto il caramello che per ritrovarlo liquido una volta sformato, dovrà riposare in frigorifero per almeno un giorno, in modo che l’umidità della crema possa scioglierlo.
È facile, facilissimo, ma per renderlo perfetto nasconde qualche piccola insidia di cui l’occhio esperto non potrà non farci caso: il colore del caramello dovrà essere giusto, se pallido non sembrerà appetibile e il sapore tipico non si sentirà, se troppo scuro tenderà all’amaro. Se si notano dei buchini lateralmente alla crema vorrà dire che la temperatura del forno era troppo alta e l’acqua del bagnomaria era entrata in ebollizione…

 

        Per la crema:

  • ½ di latte intero fresco
  • 150 g di zucchero semolato
  • la buccia di 1 limone
  • ½ stecca di vaniglia
  • 5 uova intere medie

 

        Per il caramello:

  • 150 g di zucchero semolato
  • poca acqua

 

Portate a bollore il latte con la vaniglia e la buccia di limone; spegnete, coprite e lasciate in infusione per 15 minuti.

Accendete il forno a 150 °C; mettete 6 stampini tipici in una teglia dentro cui avrete steso vari fogli di carta assorbente che serviranno a isolare gli stampini dalla teglia.

In una ciotola mescolate le uova senza sbattere troppo. Unite il latte e mescolate.

Per il caramello mettete lo zucchero con un po’ di acqua sul fuoco e formate un caramello biondo. Versatelo negli stampini e ruotateli velocemente per distribuirlo bene sul fondo.

Filtrate la crema e distribuitela negli stampini.

Mettete dell’acqua fredda nella teglia in modo che gli stampini siano immersi per 1/3.

Cuocete per un’ora. L’acqua non deve mai bollire, ma se dovesse succedere aggiungetene un po’, fredda.

Lasciate raffreddare nella teglia, poi mettete gli stampini nel frigorifero per almeno un giorno.

Per sformarli usate un coltello finissimo che passerete intorno al bordo e con un movimento secco fate cadere la crème sul piattino con tutto il suo caramello liquido.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *