Crema pasticciera 1


IMG_08721

Crema pasticciera 1: una delle più importanti basi della pasticceria.
È una base molto semplice e veloce, che si può utilizzare nature o alleggerendola con panna montata per fare il Paris-Brest, éclairs, millefoglie, babà, bignè ecc. o come base per crostate tipo quella con banane e rum o di frutta fresca. Aggiungendo 80 grammi di cioccolato fondente è un ottimo “antidepressivo”…

 

 

In un tegame fate arrivare al bollore il latte con la vaniglia. Nel frattempo sbattete i tuorli con lo zucchero e il sale fino a rendere il composto spumoso e chiaro; aggiungete l’amido ma non mescolare troppo. Io uso un amido perché essendo materia “inerte” conserva la struttura ferma della crema anche dopo giorni, quindi è utile se si fanno crostate di frutta o mousse varie; la farina invece, essendo materia “viva” ed igroscopica, continua ad assorbire umidità rendendo la crema più fluida.

Versate un po’ alla volta il latte con i semini della vaniglia e girate bene. Ponete sul fuoco fino al primo bollore.

Per la versione col cioccolato, tagliatelo a pezzi grossolani e aggiungete alla crema calda mescolando bene.

Invece della vaniglia si può aromatizzare con buccia di limone, arancia, ecc.; nella versione con il cioccolato si possono aggiungere anche 2 cucchiai di Grand-Marnier o di Amaretto… mmmmh! mi sa che me la faccio subito……..

Per farla raffreddare senza formare quella patina dura i metodi sono tre: o mescolate continuamente fino a raffreddamento o mettete “a contatto” con la superficie una pellicola trasparente, oppure spalmate sulla superficie un velo di burro.

IMG_0859

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *